Il sud #inrete con l'Europa. La mobilità sostenibile riparte da qui.

Seguici su   

Catania - Racconta con i tuoi occhi 2020

La terza tappa della terza edizione dell’Azione di Sensibilizzazione “Il Sud #In Rete con l'Europa: racconta con i tuoi occhi” si è svolta in Sicilia.  Una temperatura primaverile accoglie e accompagna durante tutta la mattinata i ragazzi di 4^ dell’ISS E. Fermi - F. Eredia di Catania, una trentina di giovani che frequentano diversi indirizzi – dall’ottico all’alberghiero, dall’assistenza tecnica all’odontotecnico.

Fin da subito hanno mostrato tutti grande attenzione e interesse per i temi presentati da un formatore/animatore che è stato capace di coinvolgere i ragazzi in un viaggio che parte dalla nascita dell’Unione Europea fino ai giorni nostri e giunge e si sofferma, in modo particolare sugli interventi cofinanziati dal PON-IR 14/20.

Entrando più nel dettaglio l’ing Massimo Sfera di RFI e l’ing. Saverio De Luca direttore di Cantiere per Italferr hanno presentato gli interventi attualmente in corso in Sicilia e nello specifico le opere cantierizzate sulla “Bicocca-Catenanuova” ovvero un tratto fondamentale per migliorare e velocizzare una tratta strategica come la Catania-Palermo che, al termine dei lavori, potrà essere percorsa in meno di due ore.

L'intervento in aula si è chiuso con il dott. Francesco Corso, Responsabile Comunicazione del PON-IR, che ha portato i saluti istituzionali e ha illustrato ai ragazzi il contest creativo cui parteciperanno nei prossimi mesi.

La mattina è proseguita a bordo di un bus dove i referenti di RFI e Italferr hanno illustrato la tratta e le diverse aree in cui insistono i lavori (gallerie, opere di modernizzazione della rete, il “villaggio” dove alloggiano gli operai) fino a giungere in un cantiere nei pressi di Catenanuova dove il direttore di Cantiere ha spiegato l’approccio ai lavori, le pile in costruzione funzionali alla realizzazione di un nuovo viadotto inserito all'interno dell'intervento di raddoppio del tratto di linea Bicocca-Catenanuova previsto dal progetto di collegamento veloce Palermo – Catania – Messina.

Inoltre, è stato fatto capire ai ragazzi e alle ragazze dell’Enrico Fermi l’importante occasione offerta per il territorio da questi lavori co-finanziati dall’Unione Europea, che sono i primi da molto tempo in Sicilia e che possono davvero offrire opportunità di sviluppo e lavoro. Per questo motivo le maestranze si sentono molto responsabilizzate e intendono rispettare i tempi di consegna nel rispetto dei vincoli sicurezza e degli standard di qualità previsti.

 

Adesso i ragazzi lavoreranno in gruppo o singolarmente per partecipare al Contest Creativo che risponde alla traccia "Il Sud #InRete con l’Europa: racconta con i tuoi occhi il PON-IR, i progetti che finanzia e in che modo pensi che possano migliorare il tuo territorio e influire sul futuro delle prossime generazioni".

 

Seguici su   

IT - EN