Il sud #inrete con l'Europa. La mobilità sostenibile riparte da qui    

ITA - ENG     

Seguici su   

Save the date!  Contest Creativo "Racconta con i tuoi occhi". Si vota dal 18 Giugno al 18 Luglio 2018

icons

Disposizioni per i Beneficiari

I Regolamenti  - Reg. UE n.1303/2013 (artt. 115-117, Allegato XII) e Reg. UE n.821/2014 (artt. 3-5, Allegato II) - forniscono indicazioni precise sulle modalità di comunicazione e informazione degli interventi cofinanziati dai Fondi SIE. 

  Regolamenti UE di riferimento

→Cartelli di cantiere

Per gli interventi che consistono nel finanziamento di infrastrutture o di operazioni di costruzione per i quali il sostegno pubblico complessivo supera i 500.000 EURO il beneficiario dovrà esporre, in un luogo facilmente visibile al pubblico, un cartellone temporaneo di dimensioni rilevanti. 

Il nome e l'obiettivo principale dell'operazione, l'emblema dell'Unione, il riferimento all'Unione e al Fondo che devono figurare sul cartellone temporaneo di cui all'Allegato XII, sezione 2.2, punto 4, del Reg (UE) n. 1303/2013, devono occupare almeno il 25% di tale cartellone.

I layout seguenti illustrano le possibili soluzioni dei cartelli di cantiere, in formato orizzontale e verticale, con e senza immagini del progetto.

 2 esempi di cartello di cantiere orizzontale con e senza foto di progetto

 2 esempi di cartello di cantiere verticale con e senza foto di progetto

Per maggiore comodità layout in pdf editabile sono disponibili ai seguenti link. E' necessario che il beneficiario invii alla tipografia, unitamente al layout compilato, i file immagine (logo beneficiario, foto-progetto) da inserire in stampa. Il logo del beneficiario andrà inserito in basso a destra del logo del PON.

 pdf editabile - cartello di cantiere orizzontale 

 pdf editabile - cartello di cantiere verticale 

 

Targhe esplicative

Entro tre mesi dal completamento di un’operazione il cui sostegno pubblico complessivo supera i 500.000 EURO o consiste nell’acquisto di un oggetto fisico o nel finanziamento di un’infrastruttura o di operazioni di costruzione, il beneficiario dovrà esporre una targa permanente o un cartellone pubblicitario in un luogo facilmente visibile al pubblico. 

Il nome dell'operazione, l'obiettivo principale dell'attività sostenuta dall'operazione, l'emblema dell'Unione, il riferimento all'Unione e al Fondo che devono figurare sulla targa permanente di cui all'Allegato XII, sezione 2.2, punto 5, del Reg(UE) n. 1303/2013, devono occupare almeno il 25% di tale targa.

I layout seguenti illustrano le possibili soluzioni delle targhe esplicative, in formato orizzontale e verticale, con e senza immagini del progetto.

 2 esempi di targa esplicativa orizzontale con e senza foto di progetto

 2 esempi di targa esplicativa verticale con e senza foto di progetto

Per maggiore comodità layout in pdf editabile sono disponibili ai seguenti link. E' necessario che il beneficiario invii alla tipografia, unitamente al layout compilato, i file immagine (logo beneficiario, foto-progetto) da inserire in stampa. Il logo del beneficiario andrà inserito in basso a destra del logo del PON.

 pdf editabile - targa esplicativa orizzontale 

 pdf editabile - targa esplicativa verticale 

 

Comunicazione WEB

Il Beneficiario dovrà riportare sul proprio sito web l’elenco dei progetti cofinanziati dal PON Infrastrutture e Reti 2014/2020. Il sostegno finanziario ricevuto dall'Unione dovrà essere evidenziato apponendo gli emblemi UE, PON-IR e MIT. I logo dovranno essere della stessa dimensione e riportati nel seguente ordine: UE - PONIR - MIT. 
L’emblema dell’Unione deve essere pubblicato a colori unitamente al riferimento al FESR. Le indicazioni per l'utilizzo dei logo è illustrato più avanti in questa pagina.
 Esempio di testo: 
Nell'ambito degli interventi previsti dal PON Infrastrutture e Reti 2014/2020 (link a www.ponir.mit.gov.it) cofinanziato dall'Unione Europea, ..............  è responsabile dell'attuazione dei seguenti progetti:
(inserire elenco dei progetti corredato da una breve descrizione degli interventi, delle finalità e dei risultati come previsto dal Regolamento (UE) n. 1303/2013, Allegato XII, punto 2.2.)
 
 
 

I Logo e il loro utilizzo

Tutte le misure di informazione messe in atto devono riportare l’emblema dell’Unione europea, il logo del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e il logo del PON Infrastrutture e Reti 2014/2020.

 

L'emblema della UE

L’emblema è costituito da una bandiera blu di forma rettangolare, la cui base ha una lunghezza pari a una volta e mezza quella dell’altezza. Le dodici stelle sono disposte come le ore sul quadrante di un orologio e il loro numero è invariabile. I colori dell’emblema sono: Pantone Reflex Blue per l’area del rettangolo; Pantone Yellow per le stelle. Nella Guida all'utilizzo dell'emblema europeo e nell'Allegato II del Reg. UE n.821/2014, viene spiegata la corretta applicazione della bandiera dell'Unione. 

L'emblema dell'Unione è sempre chiaramente visibile e occupa una posizione di primo piano.

L'emblema dell'Unione deve sempre riportare per esteso la dicitura Unione europea e l'indicazione del Fondo.

La sua posizione e le sue dimensioni sono adeguate alla dimensione del materiale o del documento utilizzato. Agli oggetti promozionali di dimensioni ridotte non si applica l'obbligo di fare riferimento al Fondo. 

I diversi formati dell'emblema europeo sono disponibili sulla pagina della UE La bandiera europea

  Emblema della UE in formato jpeg

  Emblema della UE in formato pdf vettoriale

  Emblema della UE con la dicitura Unione europea e indicazione del FESR in formato jpeg

  Emblema della UE con la dicitura Unione europea e indicazione del FESR in formato eps

 

Il logo del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

Il Logo del MIT è costituito dal simbolo della Minerva della Repubblica Italiana con la dicitura per esteso del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

  Logo del MIT in formato png

  Logo del MIT in formato jpg

  Logo del MIT in formato eps

 

Il logo del PON Infrastrutture e Reti 2014/2020

La pagina Identità Visiva fornisce le indicazioni per un corretto utilizzo del logo del PON IR e delle sue applicazioni. 

   Logo del PON IR in formato png

   Logo del PON IR in formato jpg

   Logo del PON IR in formato eps

  

Copia dei materiali realizzati, link e documentazione fotografica devono essere trasmessi alla DGST Div. 2 Comunicazione PON Infrastrutture e Reti 2014/2020 all’indirizzo mail: com-ponir.dgst-div2mit.gov.it.

Al medesimo indirizzo possono essere richiesti materiali e informazioni inerenti l'attuale e le precedenti programmazioni.

Seguici su   

IT - EN