Il sud #inrete con l'Europa. La mobilità sostenibile riparte da qui.

Seguici su   

Politiche e progetti infrastrutturali nei territori del PON-IR

Si è tenuto presso la Cava del Sole di Matera, Capitale europea della Cultura 2019 l’evento annuale del PON Infrastrutture e Reti dal titolo “Il Sud #InRete con l'Europa: Politiche e progetti infrastrutturali nei territori del PON-IR”.

Il workshop è stata un’occasione per il Programma di incontrare le scuole superiori del territorio per raccontare come il potenziamento delle infrastrutture sia sempre di più un volano per migliorare la mobilità delle persone e delle merci e garantire uno sviluppo competitivo dei territori partendo dal Mezzogiorno. Questa scelta si colloca nel solco tracciato dalla strategia di comunicazione del PON che vede tra gli obiettivi principali la diffusione della conoscenza del Programma al pubblico generalista e, in particolare, ai giovani.

Il primo panel ha visto un’attività di sensibilizzazione delle scuole con il coinvolgimento attivo di alcune classi che hanno partecipato alle precedenti edizioni del contest “Il Sud #InRete con l’Europa: racconta con i tuoi occhi”.

Ha chiuso l’intervento lo Europe Direct di Matera che ha raccontato le opportunità che l’Europa riserva ai giovani.

Nella sessione si è posta speciale attenzione a comunicare “con” i ragazzi per divulgare i temi relativi al Programma e alle infrastrutture.

La sessione successiva si è aperta con i saluti dell’Agenzia per la Coesione Territoriale e, a seguire, l’Autorità di Gestione del PON-IR, Dott.ssa Annamaria Poso, è intervenuta tenendo una relazione sullo stato di avanzamento del Programma, ricordando la valenza strategica degli interventi finanziati al fine di migliorare il collegamento del Sud Italia all’Europa.

La parola è passata all’ing. Giovanni Infante che ha fatto un focus sulle Aree Logistiche Integrate (ALI) esponendo la logica, gli obiettivi, la metodologia e il funzionamento dei Tavoli ALI.

Nella sessione “Le voci dei Beneficiari del Programma” si sono succeduti gli interventi di ANAS, dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto e di RFI che hanno raccontato l’utilizzo dei fondi per gli interventi nelle Regioni Meno Sviluppate dando evidenza agli interventi realizzati grazie ai finanziamenti europei.

L’evento si è concluso con una best practice nell’ambito della Programmazione 2014-2020: il monitoraggio ambientale. L’ing. Floriana Ferrara, della Task Force Ambiente del PON, ha raccontato ai ragazzi come, attraverso un complesso sistema di raccolta dati e informazioni, anche di tipo georiferito, si analizza e si verifica come gli interventi finanziati dal PON-IR non producano impatti negativi sull’ambiente, garantendo che siano raggiunti gli obiettivi ambientali fissati dal Programma stesso, quali la riduzione delle emissioni climalteranti.

Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019
Matera 2019

Sfoglia il graphic recording dell'evento

IT - EN