Progetto Wi - Life Station

L’intervento contribuisce alla riqualificazione delle stazioni, intese come “porte di accesso alle città”, nell’ottica del paradigma delle “Smart city" mettendo a disposizione un Nuovo Portale Virtuale di Stazione in 67 stazioni poste all’interno delle Regioni meno sviluppate.

La stazione, oltre mantenere una funzione strettamente legata al servizio ferroviario, diventa il nuovo hub della mobilità 2.0 per i servizi accessori legati al viaggio, all’accessibilità e ai Big Data, ovvero rilevare e monitorare i flussi complessivi di traffico per analizzare il mercato delle città e migliorare i servizi in funzione degli utenti e delle infrastrutture.

L’intervento mira a introdurre sistemi tecnologicamente avanzati per la gestione della mobilità di persone, tramite la disponibilità di servizi integrati di mobilità multimodali.

ig WiLife 2021Carta di identità

Intervento
Wi-Life Station

Beneficiario
RFI - Rete Ferroviaria Italiana

Linea di azione
Linea II.2.2

Stato di avanzamento dell'intervento
in corso di esecuzione

Localizzazione
Acerra, Acireale, Acquaviva delle Fonti, Agropoli, Bagheria, Bari, Barletta, Battipaglia, Benevento, Bisceglie, Capaccio, Casalnuovo di Napoli, Caserta, Catania, Enna, Falciano del Massico, Foggia, Giarre, Gioia Tauro, Gioia del Colle, Giovinazzo, Lamezia Terme, Maddaloni, Messina, Molfetta, Napoli, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Palermo, Paola, Pompei, Pontecagnano, Faiano, Portici, Pozzuoli, Praia a Mare, Rosarno, Salerno, San Felice a Cancello, Sapri, Scafati, Scalea, Sessa Aurunca, Taormina, Taranto, Termini Imerese, Torre Annunziata, Torre del Greco, Trani, Trinitapoli, Vibo Valentia, Villa Literno, Villa San Giovanni.

Contributo del PON-IR
 7,5 mln €

Dati aggiornati Aprile 2022