Progetto Drive Belt

Il progetto prevede la costruzione di un sistema contenente dati strutturati di domanda e di offerta di traffico dei nodi logistici e dei gestori di linea, che permetta l’analisi dei flussi mezzi e merci che insistono sui porti, interporti e distretti industriali delle Regioni meno Sviluppate e che consenta l’individuazione delle dinamiche logistiche di generazione del traffico merci. Il perimetro della presente iniziativa raccoglie le Autorità di Sistema Portuale e gli Interporti, prevedendo inferenze statistiche e analisi e stime di flussi di traffico georeferenziati, per la ricostruzione dei flussi logistici complessivi.

UIRNet, prevede inoltre, in tale iniziativa, la possibilità di estendere la partecipazione ad ulteriori due soggetti durante il corso del progetto, quali, Anas e Autostrade per l’Italia, con il fine di incrementare la base dati sorgente e aumentare il livello di precisione della localizzazione origine/destino dei flussi mezzi, riducendo le componenti di stima e approssimazione. La progettualità è aperta a successivi step di integrazione di ulteriori sorgenti dati, che ne aumenterebbero sempre di più il livello di completezza del patrimonio informativo e il livello di identificazione.

Carta di identitàig drive belt 2021

Intervento
Drive Belt

Beneficiario
digITAlog (ex UIRnet)

Linea di azione
Linea II.2.2

Stato di avanzamento dell'intervento
in corso di esecuzione

Localizzazione
Bari, Catania, Napoli, Palermo, Reggio di Calabria, Salerno, Trapani.

Contributo del PON-IR
2,3 mln€

Dati aggiornati Aprile 2022